09/05/2009 (Roma) Solenne Pontificale di ...

09/05/2009 (Roma) Solenne Pontificale di San Giorgio Martire      
Written by Real Commission of Italy   

Sabato 9 Maggio, il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio ha festeggiato a Roma il suo Santo Patrono, con un solenne Pontificale, nella Basilica di Santa Croce al Flaminio. A celebrare è stato un nostro insigne confratello S.E. Rev.ma Cappellano Gran Croce, l Arcivescovo Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e titolare della sede di Villamagna di Proconsolare, una antica chiesa vicino a Cartagine, dove operò Sant Agostino.

A rappresentare il Gran Maestro, SAR Principe don Carlos di Borbone-Due Sicilie e Borbone-Parma, Infante di Spagna, Duca di Calabria e Conte di Caserta, assente perché trattenuto a Madrid, era il suo rappresentante personale in Italia S.E. Conte don Vincenzo Capasso Torre, Conte Delle Pástene, Balì Gran Croce di Giustizia decorato col Collare, Presidente emerito della Real Deputazione.

Alla cerimonia sacra, erano presenti, S.Em. Rev.ma il Sig. Cardinale Giovanni Cheli, nonché la figlia del nostro Gran Maestro, la Principessa donna Ines di Borbone, S.E. l Ambasciatore don Paolo dei Baroni Pucci dei Baroni di Benisichi, Balì Gran Croce di Giustizia decorato col Collare, Presidente della Real Deputazione, S.E. l Ambasciatore don Carlos Abella y Ramallo, Balì Gran Croce di Giustizia, Gran Cancelliere e S.E. don Guy Stair Sainty, Vice Gran Cancelliere, Balì Gran Croce di Giustizia. Afare gli onori di casa vi era S.E. Duca don Diego de Vargas Machuca, Balì Gran Croce di Giustizia, Presidente della Real Commissione per l Italia. Inoltre, è stata registrata la gradita presenza di diversi rappresentati del mondo diplomatico. Al Pontificale hanno partecipato, come consuetudine, un gran numero di confratelli italiani.

Toccante il messaggio inviato dal Duca di Calabria, letto dopo il Pontificale, in cui il Gran Maestro ha espresso solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto, che ha così duramente colpito
l Abruzzo.

Piena di significato anche l Omelia di Monsignor Ravasi, che ha sottolineato il vincolo cavalleresco che lo unisce a tutti noi, appartenenti all Ordine Costantiniano di San Giorgio, e in cui è entrato a far parte quando ancora non viveva a Roma ed il suo orizzonte ecclesiale era Milano, dove operava nell ambito della Chiesa del Santo Sepolcro, collegata alla Biblioteca Ambrosiana .

Dunque una cerimonia ben riuscita in un luogo, per i cavalieri del Sacro Militare Ordine Costantiniano, carico di significati; infatti, la Basilica sorge non lontano da dove si tenne la battaglia che vide l Imperatore Costantino trionfare su Massenzio  e durante la quale la tradizione vuole sia nata la nostra Milizia.

 

 

Contacts Royal Deputation

  |  

Sitemap

  |  

Links

  |  

Guestbbook

  |  

Webmaster

  |  

Contacts Royal Deputation

  |  

Sitemap

  |  

Links

  |  

Guestbbook

  |  

Webmaster

  |  

You are here:  >> News  >> Archive 2009