H.E. Baron Paolo Pucci di Benisichi, ...

H.E. Baron Paolo Pucci di Benisichi, Secretary-General of the Italian Ministry of Foreign Affairs, has been promoted to Bailiff Grand Cross of Justice      
Written by Royal Deputation   
 

His Excellency Baron Paolo Pucci di Benisichi, Secretary-General of the Italian Ministry of Foreign Affairs, has been promoted to Bailiff Grand Cross of Justice.

Nato a Palermo il 15 febbraio 1941. Laureato in giurisprudenza con il massimo dei voti e la lode presso l'Università di Palermo, il 3 dicembre 1963. Sposato con Maria Loreta Filiasi Carcano (aprile 1966). Due figli, quattro nipoti.

Vincitore di concorso diplomatico nel 1964, viene nominato Volontario nella carriera diplomatico-consolare ed è assegnato quale primo incarico al Servizio N.A.T.O della Direzione Generale Affari Politici.

Nel 1968 viene inviato alla Ambasciata d'Italia in Buenos Aires, inizialmente con l'incarico di Secondo Segretario e poi di Primo Segretario.

Nel 1971 è inviato a Smirne come Console d'Italia.

Nel 1973 è a Bucarest come Consigliere presso Ambasciata d'Italia e dal luglio 1974 si trova a guidarla come Incaricato d'Affari ad interim.

Rientra al Ministero nel 1976 come Vice Capo dell'Ufficio Nazioni Unite della Direzione Generale Affari Politici.

Segue il corso di Superiore Informazione Professionale all'Istituto Diplomatico dal giugno 1977 al giugno 1978.

Nel giugno 1978 è chiamato a dirigere l'Ufficio Ricerche Studi e Programmazione della Direzione Generale Affari Politici.

Nel 1980 è inviato alla Rappresentanza Permanente d'Italia presso la N.A.T.O. in Bruxelles come Primo Consigliere.

Nel 1984 rientra a Roma ed assume l'incarico di Capo dell'ufficio C.S.C.E. (Seguiti dell'Atto Finale di Helsinki della Conferenza per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) della Direzione Generale Affari Politici.

Nominato dal Consiglio dei Ministri Inviato straordinario e Ministro Plenipotenziario di 2° classe il 21 novembre 1986.

Nel 1988 gli viene conferito l'incarico di guidare come Ambasciatore la Delegazione Italiana alla Conferenza di Vienna sulle Trattative per la riduzione mutua e bilanciata delle Forze Armate in Europa Centrale (MBFR) e alle Consultazioni Multilaterali di Vienna in vista delle Trattative sulla stabilità convenzionale a più bassi livelli di forze.

Nel 1989 è Ambasciatore Capo della Delegazione Italiana alla Conferenza di Vienna per il Negoziato sulle Forze Armate Convenzionali in Europa (CFE) e successivamente anche alla Conferenza di Vienna per la Trattativa sui Cieli Aperti ("Open Skies") ed ai negoziati C.S.C.E. sul controllo degli armamenti e per il rafforzamento della sicurezza.

Ambasciatore Capo della Rappresentanza Permanente Diplomatica d'Italia presso il Consiglio d'Europa in Strasburgo dal marzo 1994.

Nominato dal Consiglio dei Ministri Inviato straordinario e Ministro Plenipotenziario di 1^ classe il 2 maggio 1996.

Ambasciatore d'Italia in Spagna dal 3 settembre 1998 al 6 settembre 2002.

Direttore Generale per i Paesi dell'Europa dal 7 settembre 2002 al 20 gennaio 2004.

Nominato dal Consiglio dei Ministri Ambasciatore il 2 gennaio 2004.

Capo del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica dal 21 gennaio 2004.

Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri dal 18 luglio 2005.

Insignito della Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica.

A parte la sua attività diplomatica, ha insegnato "Teoria delle Relazioni Internazionali" alla Libera Università Studi Sociali di Roma (LUISS). Ha pubblicato numerose opere di politica e relazioni internazionali.

 

Contacts Royal Deputation

  |  

Sitemap

  |  

Links

  |  

Guestbbook

  |  

Webmaster

  |  

Contacts Royal Deputation

  |  

Sitemap

  |  

Links

  |  

Guestbbook

  |  

Webmaster

  |  

You are here:  >> News  >> Previous